Pagine

mercoledì 2 novembre 2011

ALESSANDRO D'AMICO fall winter fashion show

Fantastica serata quella che si è svolta domenica 30 ottobre presso il castello Carlo V di Lecce.
La presentazione della MULIER COLLECTION di Alessandro D'Amico ha davvero lasciato tutti a bocca aperta.
Per chi, come me, segue da sempre i lavori di ALESSANDRO D'AMICO e conosce la straordinaria capacità dello stilista non si aspettava sicuramente una sorpresa del genere.
Una crescita significativa dei lavori delle idee e perchè no anche delle capacità del giovane stilista che attraversa i tessuti, i modelli, gli abbinamenti fino alla scelta musicale e all'idea stessa di presentazione di questa nuova opera.
Una collezione tutta nuova e diversa da tutto quello che già si vede in giro.
Credo che oggi la moda sia più idee di accostamenti tra tessuti e modelli che invenzioni vere e proprie e qualche giorno fa la D'AMICO&CO ne ha dato prova con un mix di abbinamenti davvero poco omologati.
Lana, pelle, pizzo, ricami in 3D , colori accessi si sono alternati sulla lunga passerella color prato che ha visto sfilare più di 60 modelli della linea MULIER.
La donna D'Amico, per questa collezione è una donna classica, del sud, una donna particolarmente attaccata alle sue radici, e se anche personalmente questa tipologia di tema non mi stupisce più, lo stilista ha invece sbalordito tutti i suoi ospiti con una rivisitazione in chiave super moderna di quella che era la donna all’inizio del secolo scorso.
Cappe, mantelle, lunghe gonne, abiti (forse troppo leggeri per una collezione F/w) hanno vestito modelle che bene hanno interpreto il viaggio onirico che la sfilata voleva rappresentare, tutto super elegante, pezzi che insieme o singolarmente tutte le donne possono pensare di indossare. Chiusura della sfilata affidata ad 8 tubini e un abito con strascico completamente di paillettes, che hanno dato al tutto un tocco di eccentricità, caratteristica sempre riconosciuta alle creazioni D'amico .
Ad accompagnare ogni creazione D'AMICO,i fantastici gioielli di MARI DONDINI, anche lei pugliese, ed anche lei un artista, un artigiana, che come raccontato da lei stessa, ha iniziato da piccolina smontando i gioielli della mamma per arrivare a creare, con perle, giade ed altri preziosi materiali dei gioielli a volte eccessivamente presenti ma sempre eccezionali che hanno reso ancora più importanti tutte le uscite della collezione.
Uno scenario unico curato nei minimi dettagli dagli organizzatori che hanno lavorato bene e tanto per i passati 4 mesi anche giorno e notte per arrivare al risultato ottenuto che sicuramente rimarrà nei ricordi di tutti quelli che lo hanno vissuto.
Il castello CARLO V di Lecce, trasformato in un enorme cascina salentina, caratterizzata dai lumi di candela, grosse damigiane decorate da ortensie e gerbere, tutto "sporcato" da foglie secche e mele sul pavimento.
Ad attendere gli ospiti, vip e autorità, artisti, blogger,giornalisti, compratori e curiosi, un lungo red carpet circondato da fotografi,che accompagnava tutti ad una piacevole degustazioni di prodotti tipici pugliesi, a chiudere gli ingressi la madrina della serata, STEFANIA D'AMICO e lo scrittore LUCA BIANCHINI che cortesemente ci ha rilasciato una mini intervista proprio per COSTAtime.
video
Presenti anche il sindaco e l'assessore alla cultura e lo spettacolo del COMUNE DI LECCE, comune dimostratosi molto interessato ad allacciare con il brindisino stilista un rapporto duraturo, basato su collaborazione e stima.
Ovviamente troppo potrei dire per un comune come quello di BRINDISI che si lascia scappare queste tipo di cose, bellezze, opportunità, che darebbero
Ad un comune in declino visibilità, ma non vado oltre mi limito ad un semplice "mi vergogno del mio comune"!
Ovviamente questa parte è quella ufficiale del mio blog che come sempre si divide tra "do la notizia/vi dico la mia"!
Conosco ALESSANDRO D'AMICO da anni ma non ho sempre scritto bene di lui, ma solo quando davvero mi ha stupito;bene,io il 30 ottobre di questo mese sono stato investito da mille emozioni, spesso sono rimasto senza fiato e spesso ho avuto i brividi, Alessandro è davvero cresciuto e cambiato tanto, ha, negli anni, raffinato il suo gusto avendo anche la maturità di capire che sperimentazione ed eccentricità vanno bene ma poi bisogna rendere tutto anche un pò commerciale ed è stato bello ascoltare i commenti della gente del partere che ai collaboratori dell'artista chiedevano i prezzi dei capi appena visti in scena.
Posso tranquillamente dire che questa MULIER COLLECTION è il suo miglior lavoro da sempre. BRAVO.
Una citazione per lo straordinario lavoro svolto va anche a MARIA D'AMICO, VIRGINIA FRIGIONE, MARIANNA PAPA ,FILOMENA LONGO e a tutti i collaboratori ,complimenti ragazze.Un particolare grazie a : Michele Tedone,la sua squadra e il loro blog .
In apertura e chiusura di questo articolo video e foto dell'evento, come potete vedere sono solo i primi video di COSTAtime e ne arriveranno sicuramente degli altri, io mi sono divertito e anche tanto, voi preoccupatevi solo di condividere....baci baci COSTAtime.
E tra qualche giorno LIVE FROM PARIS......

1 commento:

  1. sono contenta che vi sia piaciuto l'allestimento floreale del castello Carlo v...
    Noi della fioreria K'un-lun di Lecce siamo stati felici di essere riusciti a tradurre in realtà quello che alessandro aveva nella "testa"...e a farvi sognare...
    Grazie Alessandro e Marianna
    K'un-lun

    RispondiElimina