Pagine

mercoledì 30 novembre 2011

VIVA L'ITALIA.......

 Tranquilli non sara` l'ennesima celebrazione sul 150esimo del nostro paese, basta!!!
Io in realtà sto aspettando con ansia capodanno proprio perchè questo strazio finisca.

  Un fine e inizio settimana pieno di novità tra cinema e musica ,ed è proprio di questo che voglio scrivere in questo articolo
Venerdì scorso è uscito nelle sale il terzo film di e con FICARRA E PICONE: "ANCHE SE E'AMORE NON SI VEDE".


Voto: 8 pieno
Un bel voto per la comica  coppia siciliana, che con due compagne femminili fantastiche Ambra Angiolini (Saturno Contro.ecc) e Diane Fleri( solo un padre), sono riusciti brillantemente a far rivivere grazie a: giusti intrecci,leggerezza e realistica casualità la vecchia commedia italiana
 Una storia super ingarbugliata non banale e moderna che tiene compagnia per chi come me si è un pò rotto della pesantezza della realtà, e ogni tanto vuole leggerezza e sorridere al cinema con film di qualità come con ANCHE SE E' AMORE NON SI VEDE, e a casa con programmi come quello di FIORELLO (record di ascolti anche questo lunedì, ultima puntata in diretta lunedi 5\12).



Invece per quei pochi che ancora non se ne fosserò accorti lunedì scorso 28\11 è uscito il nuovo disco di TIZIANO FERRO, L'AMORE E' UNA COSA SEMPLICE.


Un disco "diverso" (perdonatemi il virgolettato banale e scontato ma mi diverte troppo questo spicciolo sarcasmo scritto).
  14 tracce l'una diversa dall'altra, tutte con gran carattere ben distinto.
Un album di un artista che seguo da anni e che mai come in questo caso mi ha sorpreso con sonorità moderne, nuove e con una voce particolarmente  matura.
Capita spesso di sentire da questi interpreti, che la voce è lo specchio dell'anima.
Credo che l'anima di questo ex omone di latina ora possa veramente presentarsi a tutti/e per quello che davvero è, la voce di un cantante ottimo per tutte le sue capacità.
voto al nuovo disco di FERRO: 9

Sono certo che molti di voi penseranno: che tristezza COSTAtime che parla di FICARRA E PICONE e TIZIANO FERRO!
Ma io al MADE IN ITALY dò sempre una chance e prima di giudicare solo per sentito dire (cosa che piace molto a tutti, critici scrittori e presunti giornalisti) guardo è ascolto.
Non a caso non ho parlato di inediti,film, programmi o altri lavori di artisti italiani.usciti questo mese o  in questi giorni e per poche ore ai vertici di ogni classifica.
L' ho fatto solo  perché alla mediocrità forse tante volte nel nostre paese diamo troppa importanza.

baci baci....COSTAtime...

PS.  Dopo aver commentato e condiviso questo articolo o l'intero blog, inviate una mail a costia31@libero.it e scrivete il vostro indirizzo dove ricevere la posta (quella vera non online) e per NATALE.....se avete fatto i bravi bei doni per tutti voi....baci baci  

mercoledì 23 novembre 2011

VERSACE for H&M, il mio shopping e D'AMICO


 Come anticipato nel mio ultimo articolo, COSTAtime lo scorso giovedi 17 novembre era con il suo staff fuori ad uno store H&M per l'uscita ufficiale della collezione VERSACE for H&M.
Facendo il verso a chi c'era durante la prima per la stampa, noi ci siamo divertiti un mondo in mezzo alla gente comune a sentire e vedere; sgomitate, insulti e litigi, proprio come avrebbe fatto ognuno di noi per accaparrarsi qualcosa.
Colore, stampe, borchie e toni flou per una collezione VERSACE dal gusto retrò, non a caso i modelli erano ricavati tramite lo studio dell'archivio del marchio italiano.
Una collezione sicuramente più da Gianni che da Donatella; quel Gianni Versace che dal 1997 abbiamo visto sempre più sparire dalle scene della moda, e non per colpa della sua prematura morte, ma per una scelta aziendale troppo diversa, almeno fino ad oggi, da quelle che erano le basi di un marchio di estrema ed estrosa ricerca e sperimentazione.
Come ogni anno in questa stagione H&M ha puntato in alto, e dopo CAVALLI,LANVIN, VICTOR & ROLF e tanti altri, anche quest'anno ha avuto un boom di vendite grazie alla sua collaborazione.
Blog, riviste, tv si erano occupati di anticipare modelli, uscite e notizie sull'evento e naturalmente COSTAtime non è stato da meno.

Questa è VALENTINA una ragazza sarda, che dopo aver fatto un interminabile fila nello store di Milano San Babila, è riuscita ad accaparrarsi due pezzettini della collezione; solo dopo l'intervista le abbiamo detto che quelle maglie non erano da donna ma da uomo!!!povera!!
Noi qualcosa l'abbiamo comprata; camicia, pantalone, bomber, tre maglie e una canotta tutto VERSACE for H&M a 289,00 €.
Ieri sono ripassato da due store H&M del centro di milano, quasi tutto esaurito.  Credo che sia la nostra amica Donatella che tutto il commerciale di H&M possano ritenersi contenti dai risultati di questa scommessa.
Ovviamente giovedì dopo lo shopping ho rintracciato telefonicamente Alessandro D'Amico (guarda precedenti articoli COSTAtime) a Roma, per un progetto con la RAI e un fashion party, cercando di chiedere anche a lui qualcosa riguardo la collezione VERSACE.
Anticipandomi prima di tutto che è tornato single, Alessandro D'Amico boccia completamente la scelta dei capi donati dalla maison Versace, considerandola "too much e immettibile". Ale Donatella vuole il tuo numero che faccio???

Come sempre questa era la mia versione dei fatti e il mio punto di vista. Per la realizzazione di questo articolo un grazie particolare a GABRIELE CIRAUDO, VALENTINA (la bionda intervistata), ed il mio migliore amico D'AMICO (te lo avevo detto)

PS: iniziano ad arrivare pettegolezzi e richieste di articoli riguardanti gente più o meno nota del panorama nazionale. Ragazzi la scelta di chi parlare e come è solo mia, voi continuate a mandare segnalazioni a COSTAtime lasciando i vostri dati e se saremo interessati vi contattiamo noi Non diventeremo mai novella 2000 ma ogni tanto qualche notizia gossip non ci dispiacerebbe....




baci baci  COSTAtime

giovedì 17 novembre 2011

Fiorello Marcuzzi la vera sfida dell'inverno

 milano 16 11 11
lunedi 14 novembre
ore 21.00
milano  casa mia.
"cazzo stasera c'è GIORGIA (Todrani, la mia cantante preferita) da Fiorello" Accendo la tv e rivedo il sempre verde FIORELLO dopo circa 5 anni dal suo ultimo show in RAI.
Seguo tutta la puntata, IL PIù GRANDE SPETTACOLO DOPO IL WEEK END è senza dubbio una delle serate televisive più belle dei miei ultimi anni
. Un comico, un attore, uno showman composto,preparato e ironico, che per il suo ritorno ha pensato bene di puntare su due pezzi da novanta: GIORGIA e GIULIANO SANGIORGI dei NEGRAMARO.  Brevi, coincisi, ironici e brillanti i monologhi su l'ex e sul futuro premier, sul parto della premier dame BRUNI e sui giovani di oggi, balzati in meno di 24 ore tra i video più visti di YOUTUBE.
Queste sono state le poche e semplici caratteristiche dello show di ROSARIO, alla faccia della concorrenza di mediaset con la 4 puntata di GRANDE FRATELLO, che sono riuscite a far portare a casa di mamma rai il record dell'anno: circa il 40% di share e quasi 10.000.000 di telespettatori, meglio, ha fatto solo SANREMO. BRAVO FIORE, sono già in attesa della seconda puntata!
Dal'altra parte mediaset che fa? nonostante adori la signora Marcuzzi/Facchinetti quest'anno ,come non mai,la scelta dei concorrenti del GRANDE FRATELLO è stata davvero pessima. Personaggi ignoranti e ignorabili, presunti gay (che presunti poi tanto non sono), bisessuali, mamme burlesque, bellocci e bonazze ;chi più chi meno con problemi familiari, personali o almeno di vicinato.
L'importante per la nostra tv, o almeno per quella più commerciale, sembra essere quello di presentare a noi spettatori, storie ormai omologatissime, banali, tristi, casi umani per fare ascolti. Senza screditare le sventure altrui, ma che palle!!!
Vedere sempre e solo disperati in tv mi ha davvero stancato.
Non si trovano più quei personaggi con i  quali davvero una persona poteva confrontarsi. La figlia abbandonata, la ragazza abusata, la ragazza madre, il gay allontanato dalla famiglia....BASTA in giro di gente normale ancora se ne trova, basterebbe davvero poco per rendere quello che è iniziato per gioco,  una finestra aperta sula nostra società in crisi, non perchè a 18 anni non hai saputo usare il preservativo, o perché scippavi le vecchiette a Bari e ora te ne sei pentito; una società realmente al collasso tra disoccupazione e insoddisfazione, crisi e povertà.
 Forse questi difetti negli ultimi due anni non hanno permesso al reality Endemol di vincere la sfida degli ascolti contro una RAI forse non brillante ma sicuramente nuova. Pensate casa MARCUZZI/POOH! Io immagino capitan uncino a cena distrutto per i suoi flop (ultimo STAR ACCADEMY) e la nostra Alessia amareggiata alla ricerca di indizi nelle vite private dei gieffini che possano incuriosire il pubblico. 
Che divertimento,io le telecamere e i microfoni li metterei in casa loro...ed altro che televoto, confessionali e tuguri.
Come sempre vi racconto la mia a modo mio...

PS; dopo la presentazione milanese alla stampa, il nostro staff oggi sta seguendo per voi l'assalto agli H&M store per la collezione firmata VERSACE... E solo per noi il commento di ALESSANDRO D'AMICO.

baci baci COSTAtime....

mercoledì 2 novembre 2011

ALESSANDRO D'AMICO fall winter fashion show

Fantastica serata quella che si è svolta domenica 30 ottobre presso il castello Carlo V di Lecce.
La presentazione della MULIER COLLECTION di Alessandro D'Amico ha davvero lasciato tutti a bocca aperta.
Per chi, come me, segue da sempre i lavori di ALESSANDRO D'AMICO e conosce la straordinaria capacità dello stilista non si aspettava sicuramente una sorpresa del genere.
Una crescita significativa dei lavori delle idee e perchè no anche delle capacità del giovane stilista che attraversa i tessuti, i modelli, gli abbinamenti fino alla scelta musicale e all'idea stessa di presentazione di questa nuova opera.
Una collezione tutta nuova e diversa da tutto quello che già si vede in giro.
Credo che oggi la moda sia più idee di accostamenti tra tessuti e modelli che invenzioni vere e proprie e qualche giorno fa la D'AMICO&CO ne ha dato prova con un mix di abbinamenti davvero poco omologati.
Lana, pelle, pizzo, ricami in 3D , colori accessi si sono alternati sulla lunga passerella color prato che ha visto sfilare più di 60 modelli della linea MULIER.
La donna D'Amico, per questa collezione è una donna classica, del sud, una donna particolarmente attaccata alle sue radici, e se anche personalmente questa tipologia di tema non mi stupisce più, lo stilista ha invece sbalordito tutti i suoi ospiti con una rivisitazione in chiave super moderna di quella che era la donna all’inizio del secolo scorso.
Cappe, mantelle, lunghe gonne, abiti (forse troppo leggeri per una collezione F/w) hanno vestito modelle che bene hanno interpreto il viaggio onirico che la sfilata voleva rappresentare, tutto super elegante, pezzi che insieme o singolarmente tutte le donne possono pensare di indossare. Chiusura della sfilata affidata ad 8 tubini e un abito con strascico completamente di paillettes, che hanno dato al tutto un tocco di eccentricità, caratteristica sempre riconosciuta alle creazioni D'amico .
Ad accompagnare ogni creazione D'AMICO,i fantastici gioielli di MARI DONDINI, anche lei pugliese, ed anche lei un artista, un artigiana, che come raccontato da lei stessa, ha iniziato da piccolina smontando i gioielli della mamma per arrivare a creare, con perle, giade ed altri preziosi materiali dei gioielli a volte eccessivamente presenti ma sempre eccezionali che hanno reso ancora più importanti tutte le uscite della collezione.
Uno scenario unico curato nei minimi dettagli dagli organizzatori che hanno lavorato bene e tanto per i passati 4 mesi anche giorno e notte per arrivare al risultato ottenuto che sicuramente rimarrà nei ricordi di tutti quelli che lo hanno vissuto.
Il castello CARLO V di Lecce, trasformato in un enorme cascina salentina, caratterizzata dai lumi di candela, grosse damigiane decorate da ortensie e gerbere, tutto "sporcato" da foglie secche e mele sul pavimento.
Ad attendere gli ospiti, vip e autorità, artisti, blogger,giornalisti, compratori e curiosi, un lungo red carpet circondato da fotografi,che accompagnava tutti ad una piacevole degustazioni di prodotti tipici pugliesi, a chiudere gli ingressi la madrina della serata, STEFANIA D'AMICO e lo scrittore LUCA BIANCHINI che cortesemente ci ha rilasciato una mini intervista proprio per COSTAtime.
video
Presenti anche il sindaco e l'assessore alla cultura e lo spettacolo del COMUNE DI LECCE, comune dimostratosi molto interessato ad allacciare con il brindisino stilista un rapporto duraturo, basato su collaborazione e stima.
Ovviamente troppo potrei dire per un comune come quello di BRINDISI che si lascia scappare queste tipo di cose, bellezze, opportunità, che darebbero
Ad un comune in declino visibilità, ma non vado oltre mi limito ad un semplice "mi vergogno del mio comune"!
Ovviamente questa parte è quella ufficiale del mio blog che come sempre si divide tra "do la notizia/vi dico la mia"!
Conosco ALESSANDRO D'AMICO da anni ma non ho sempre scritto bene di lui, ma solo quando davvero mi ha stupito;bene,io il 30 ottobre di questo mese sono stato investito da mille emozioni, spesso sono rimasto senza fiato e spesso ho avuto i brividi, Alessandro è davvero cresciuto e cambiato tanto, ha, negli anni, raffinato il suo gusto avendo anche la maturità di capire che sperimentazione ed eccentricità vanno bene ma poi bisogna rendere tutto anche un pò commerciale ed è stato bello ascoltare i commenti della gente del partere che ai collaboratori dell'artista chiedevano i prezzi dei capi appena visti in scena.
Posso tranquillamente dire che questa MULIER COLLECTION è il suo miglior lavoro da sempre. BRAVO.
Una citazione per lo straordinario lavoro svolto va anche a MARIA D'AMICO, VIRGINIA FRIGIONE, MARIANNA PAPA ,FILOMENA LONGO e a tutti i collaboratori ,complimenti ragazze.Un particolare grazie a : Michele Tedone,la sua squadra e il loro blog .
In apertura e chiusura di questo articolo video e foto dell'evento, come potete vedere sono solo i primi video di COSTAtime e ne arriveranno sicuramente degli altri, io mi sono divertito e anche tanto, voi preoccupatevi solo di condividere....baci baci COSTAtime.
E tra qualche giorno LIVE FROM PARIS......